Italia, stipendi ancora fermi a fine 2016

Gli stipendi degli italiani? Alla fine del 2016 non si sono praticamente mossi, confermando la stabilità di breve storia di un dato ritenuto molto importante per poter influenzare l’evoluzione dei consumi e delle vendite. Stando a quanto afferma l’Istituto nazionale di statistica, infatti, nel corso del mese di dicembre, le retribuzioni contrattuali sono rimaste ferme per il secondo mese consecutivo (e per il quinto mese degli ultimi sei mesi). Su base annua le paghe orarie sono anch’esse invariate a 0,4 per cento (un minimo storico da quando sono disponibili le serie). Nel mese, gli unici apprezzabili aumenti hanno riguardato contratti dal peso troppo ridotto per avere un impatto rilevante sull’indice generale (+2,1 per cento per quanto concerne le retribuzioni contrattuali dei lavoratori che operano nel settore del cemento, calce e gesso e +1,1 per cento per quanto riguarda invece le retribuzioni contrattuali dei lavoratori che operano nei servizi portuali). Continue reading

Trump vuol tassare vetture GM prodotte in Messico

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, che entrerà in pieno carico dal 20 gennaio, continua la sua alacre offensiva contro le grandi società americane che producono all’estero. Dopo vari tentativi negli ultimi giorni, una delle ultime accuse è stata rivolta espressamente a General Motors, che ha subito le dure accuse del tyccon, protagonista fin dalla campagna elettorale di dure reprimende contro le case automobilistiche e tutte le aziende che hanno una presenza produttiva in Messico. Continue reading

Integratori per dimagrire, ecco i migliori prodotti naturali a base di erbe

Quando si valuta l’acquisto di qualche integratore per dimagrire, il pensiero corre in maniera prioritaria ai prodotti naturali a base di erbe che, per la loro connotazione, sono considerati come meno “pericolosi” rispetto ad altre sostanze di natura “artificiale”.

In realtà, è bene ricordare che anche i prodotti naturali a base di erbe sono, comunque, frutto della chimica. E che pertanto qualsiasi modifica delle proprie abitudini alimentari – ivi comprese quelle che comportano l’introduzione di integratori per dimagrire “naturali” all’interno della propria dieta – dovrebbe essere regolarmente concordata con il proprio medico di fiducia. Continue reading

Settimana Forex, chiusura dati macro dopo le novità BCE

Dopo le notizie relative alle modifiche strutturali del programma di quantitative easing, allungato a dicembre 2017 con variazione del volume di acquisto titoli da 80 a 60 miliardi di euro, è la volta di una conclusione di settimana piuttosto tiepida per quanto concerne il calendario macro economico dell’area euro e dell’area dollaro. Continue reading

Trading, indicazioni deboli dai dati macro tedeschi

L’attesa per la pubblicazione dei nuovi dati macro dalla Germania è stata abbastanza delusa, considerando le deboli indicazioni che sono arrivate dalle stesse osservazioni, pubblicate in mattinata, a partire dalla produzione industriale: in settembre infatti si registra una contrazione ben più ampia delle attese per l’output che scende a -1,8 per cento mese su mese rispetto al -0,5 per cento previsto dal consenso. Continue reading

Mal di sushi, a Milano numeri sempre più preoccupanti…

Con il passare degli anni il sushi ha subito un’evoluzione concettuale piuttosto interessante nelle menti degli italiani. Prima era infatti considerato come un piatto esotico molto difficile da trovare, e i ristoranti in grado di offrirlo erano davvero pochi. Oggi, invece, in tutte le principali città italiane ai ristoranti specializzati in sushi si sono aggiunti i c.d. “all you can eat“, dove si può mangiare del sushi a prezzo contenuto e senza particolari limitazioni. Continue reading

Cosa accadrà in settimana sui mercati finanziari

Settimana piuttosto ricca di spunti, quella in corso di apertura. Cominciamo dal vecchio Continente, visto e considerato che in Europa usciranno alcuni dei principali dati macro riguardanti il territorio di riferimento: su tutti, segnaliamo la pubblicazione degli indici ZEW in Germania, con l’indice riguardante la situazione corrente in calo e quello sulle aspettative future, che invece è visto in rialzo, e ancora la stima finale del CPI, che dovrebbe confermare quanto emerso dalla lettura precedente. Continue reading

Aids, in Australia viene annunciata la vittoria contro il virus

In Australia è stata decretata la vittoria contro l’Aids. Non che il virus sia completamente sparito, ma la notizia è di quelle che va la pena di sottolineare. E non è un caso che Canberra abbia decretato con particolare soddisfazione di aver raggiunto oggi, con 14 anni di anticipo, uno dei development goals dell’Onu: avere il 90 per cento dei pazienti in cui, entro il 2030, il virus può ben definirsi soppresso (ovvero, il paziente non è più contagioso). Continue reading

Il professionista non versa le imposte? Il contribuente non è responsabile

Secondo quanto recentemente emerso con la sentenza 1829/21/2016 della Ctr Lazio, il contribuente non è responsabile dell‘omesso pagamento dei tributi se il fatto è imputabile al professionista incaricato di curare gli adempimenti fiscali. In tale ipotesi, l’amministrazione potrà comunque recuperare gli importi che non sono stati regolarmente versati, ma non potrà applicare alcuna sanzione. Continue reading