forex03 (1)

Trading, indicazioni deboli dai dati macro tedeschi

L’attesa per la pubblicazione dei nuovi dati macro dalla Germania è stata abbastanza delusa, considerando le deboli indicazioni che sono arrivate dalle stesse osservazioni, pubblicate in mattinata, a partire dalla produzione industriale: in settembre infatti si registra una contrazione ben più ampia delle attese per l’output che scende a -1,8 per cento mese su mese rispetto al -0,5 per cento previsto dal consenso. Continue reading

nagoya-sushi-asporto

Mal di sushi, a Milano numeri sempre più preoccupanti…

Con il passare degli anni il sushi ha subito un’evoluzione concettuale piuttosto interessante nelle menti degli italiani. Prima era infatti considerato come un piatto esotico molto difficile da trovare, e i ristoranti in grado di offrirlo erano davvero pochi. Oggi, invece, in tutte le principali città italiane ai ristoranti specializzati in sushi si sono aggiunti i c.d. “all you can eat“, dove si può mangiare del sushi a prezzo contenuto e senza particolari limitazioni. Continue reading

o294505

Cosa accadrà in settimana sui mercati finanziari

Settimana piuttosto ricca di spunti, quella in corso di apertura. Cominciamo dal vecchio Continente, visto e considerato che in Europa usciranno alcuni dei principali dati macro riguardanti il territorio di riferimento: su tutti, segnaliamo la pubblicazione degli indici ZEW in Germania, con l’indice riguardante la situazione corrente in calo e quello sulle aspettative future, che invece è visto in rialzo, e ancora la stima finale del CPI, che dovrebbe confermare quanto emerso dalla lettura precedente. Continue reading

virus-infected-cells-213708_960_720

Aids, in Australia viene annunciata la vittoria contro il virus

In Australia è stata decretata la vittoria contro l’Aids. Non che il virus sia completamente sparito, ma la notizia è di quelle che va la pena di sottolineare. E non è un caso che Canberra abbia decretato con particolare soddisfazione di aver raggiunto oggi, con 14 anni di anticipo, uno dei development goals dell’Onu: avere il 90 per cento dei pazienti in cui, entro il 2030, il virus può ben definirsi soppresso (ovvero, il paziente non è più contagioso). Continue reading

o294505

Il professionista non versa le imposte? Il contribuente non è responsabile

Secondo quanto recentemente emerso con la sentenza 1829/21/2016 della Ctr Lazio, il contribuente non è responsabile dell‘omesso pagamento dei tributi se il fatto è imputabile al professionista incaricato di curare gli adempimenti fiscali. In tale ipotesi, l’amministrazione potrà comunque recuperare gli importi che non sono stati regolarmente versati, ma non potrà applicare alcuna sanzione. Continue reading

bless-you-700672_960_720

Prevedere l’infarto? Forse si può…

Da Londra giunge una notizia che potrebbe concretamente migliorare la qualità della vita nel prossimo futuro. Secondo quanto rivela un nuovo test messo a punto dai ricercatori dell’Imperial college di Londra, infatti, è possibile stabilire i livelli degli anticorpi IgG, che a loro volta sarebbero in grado di offrire protezione contro un attacco cardiaco. Dunque, per sapere se si andrà o meno incontro a un infarto nel corso dei prossimi cinque anni, non sarà necessario rivolgersi a una veggente, ma ricorrere a un più ufficiale e certo esame di laboratorio. Continue reading

sam-gf-2-2

Samsung prepara novità per gli sportivi

Samsung sembra aver preso a cuore le necessità e le esigenze della propria utenza più sportiva. E, vedendo altresì le mosse della principale concorrenza in tal senso, ha scelto di partire all’attacco (o al contrattacco?) predisponendo una lunga serie di novità nel comparto del fitness e del benessere, strizzando l’occhio a chi fa corsa e sport a livello amatoriale, e non solo. Continue reading

alltwitter-twitter-bird-logo-white-on-blue_9

Twitter abbandona il limite dei 140 caratteri (o quasi)

Twitter ha “abbattuto” un suo storico limite, che pure ne aveva costituito buona parte delle fortune: la società annunciato che abolirà parzialmente il limite di 140 caratteri, chiarendo alcune regole che avevano creato un pò di confusione tra gli utenti. L’obiettivo, spiega l’azienda, è quello di permettere ai propri “cinguettatori” di poter avere più spazio per parlare e discutere. Ma cosa cambia, nel dettaglio? Continue reading